Rapporto Comuni Bicicloni 2014

on . Postato in Rapporti 2014

Riparte anche quest’anno l’iniziativa Comuni Bicicloni, il rapporto che fotografa lo stato della mobilità sostenibile dei comuni pugliesi.

comuni bicicloni 2014Comuni Bicicloni è un’iniziativa di Legambiente Puglia e dell’Assessorato alle Infrastrutture Strategiche e alla Mobilità della Regione Puglia, ed ha come obiettivo quello di valorizzare le politiche per le due ruote, trasformandole in un marchio di qualità urbana. 

La decisione di realizzare questo rapporto nasce da due differenti motivazioni. La prima riguarda l’attenzione sempre maggiore che le pubbliche amministrazioni stanno riservando al tema della mobilità sostenibile, a cui però non sempre corrisponde un cambiamento nelle scelte di mobilità dei cittadini a favore degli spostamenti in bicicletta: a fronte dell’aumento delle piste ciclabili realizzate nelle città italiane, la percentuale degli spostamenti urbani in bicicletta non tende ad aumentare, ma anzi si attesta tutt’oggi su bassissime percentuali. Di contro, è necessario ottimizzare le risorse a disposizione, dando un segnale forte di continuità, rispetto agli interventi fin qui realizzati o in cantiere in tutta la Puglia, comunicando in maniera appropriata i miglioramenti e i benefici che le politiche e le misure per la mobilità sostenibile possono produrre sia in termini di miglioramento della qualità della vita che di sviluppo economico. Per capire quale sia lo stato della ciclabilità in Puglia, Legambiente ha inviato un cicloquestionario a tutte le 258 amministrazioni comunali.

Il ciclo questionario contiene una serie di richieste raggruppabili in 4 macroaree: infrastrutture (presenza di piste ciclabili, isole pedonali, ZTL), politiche sulla mobilità sostenibile (attività di sensibilizzazione, percorsi ciclabili per studenti e bambini realizzati dalle amministrazioni comunali,realizzazione di un Piano della Mobilità, presenza del Mobility Manager), risposta dei cittadini alla mobilità sostenibile (quali mezzi di trasporto utilizzano i cittadini per gli spostamenti in città ossia il modal split), ricezione turistica ed associativa (la presenza sul territorio di strutture turistiche e di associazioni che favoriscono e promuovono l’utilizzo della bicicletta, la presenza di ciclofficine per la vendita, il noleggio e la riparazione delle biciclette).

In questa edizione maggiore attenzione sarà rivolta alla presenza delle cosiddette “ZONE 30”. L’abbassamento della velocità a 30 Km permette la maggiore multifunzionalità della strada urbana e di conseguenza il riequilibrio tra spazio dedicato al traffico motorizzato e spazio dedicato alla mobilità pedonale e ciclabile. Queste aree rendono più sicuro e piacevole muoversi senza usare l’automobile e contribuiscono alla diminuzione dell’inquinamento atmosferico e acustico. 

I dati raccolti ed elaborati permetteranno di stilare le classifiche suddivise per piccoli, medi e grandi comuni e capoluoghi di provincia. A settembre, saranno presentati i risultati del Rapporto “Comuni Bicicloni” e premiati i comuni virtuosi. 

Per partecipare attivamente i comuni dovranno compilare in ogni sua parte il cicloquestionario in allegato e inviarlo entro e non oltre il 6 giugno 2014 scegliendo una delle seguenti modalità:

  • tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • tramite fax al numero 080.5474653
  • per posta al seguente indirizzo: Legambiente Comitato Regionale Pugliese – Via della Resistenza, 48 B/2 – 70125 Bari

In allegato il cicloquestionario (scaricabile anche dal sito internet dell’Assessorato alle Infrastrutture strategiche e alla Mobilità della Regione Puglia). 


docCicloquestionario Comuni Bicicloni 2014