Circolo Legambiente Taranto: Festa dell'Albero 2013

on . Postato in Contributi dai Circoli

Festa dell’Albero 2013 Sabato 7 dicembre a partire dalle ore 15.00 nella piazza tra via Golfo di Taranto r via Lago di Monticchio al quartiere Salinella

 

cerignola festa dell'albero 2013

Anche quest’anno i volontari del Circolo di Taranto di Legambiente celebrano la Festa dell’Albero e hanno scelto di farlo nel rione Salinella, nella piazzetta  tra le vie Lago di Monticchio e Golfo di Taranto, per proseguire  l’impegno finalizzato a trasformare un’area degradata e abbandonata in un bel giardino curato e vivibile .

Nel corso del 2013 grazie anche al contributo del CSV, del Comune di Taranto e di alcuni sponsor, Legambiente ha realizzato in quest’area un intervento di rigenerazione urbana con la piantumazione di numerosi alberi e l’istallazione di giochi per bambini.

Il 29 settembre, in occasione della campagna di vlontariato Puliamo il Mondo, numerosi volontari di Legambiente, supportati dal Gruppo Scout della Parrocchia Santa Famiglia di Nazareth e dai volontari dell'Associazione per la Protezione Civile di Taranto, hanno ramazzato, imbiancato e ripulito dai rifiuti l'area e le zone adiacenti.

 

Sabato 7 dicembre dalle ore 15.00

in occasione della Festa dell’Albero 2013 daremo un ulteriore contributo al recupero ed all’abbellimento dell’area con la piantumazione di altri alberi e numerose piantine, dopo aver già inoltrato, nei giorni scorsi, una richiesta all’AMIU di installare cassonetti per la raccolta differenziata, di cui la piazzetta è completamente priva.

Quest'anno la Festa dell'Albero è dedicata all'accoglienza in memoria dei migranti morti tragicamente al largo di Lampedusa lo scorso 3 ottobre. Perciò abbiamo contattato le associazioni che si occupano di accoglienza ai migranti, per coinvolgere nell'iniziativa alcuni dei nostri concittadini stranieri, spesso costretti a lasciare le proprie terre anche a causa dei cambiamenti climatici. Solo nel 2010 circa 40 milioni di persone hanno abbandonato le proprie terre a causa dell’impatto dei cambiamenti climatici che hanno provocatotsunami, desertificazione, alluvioni e eventi metereologici eccezionali, evidenziando una correlazione sempre più stretta tra impatti ambientali e povertà.

La Festa dell'Albero sarà inoltre l'occasione per porre, ancora una volta, all'attenzione dell'Amministrazione Comunale la questione del verde urbano, della necessità di incrementarlo e di manutenerlo adeguatamente.

Non devono più verificarsi situazioni quali le potature selvagge, lo scempio di alberi a cui assistiamo quotidianamente su Viale Magna Grecia e la distruzione di 100 bellissimi pini piantati, nel 2010, nell’area antistante parco Cimino, con i ragazzi delle scuole superiori tarantine, a causa della realizzazione di un parcheggio allo stato ancora inutilizzato.

Gli alberi non sono semplici ornamenti delle nostre città: puliscono l’aria sempre più irrespirabile, contrastano l’effetto serra, tengono saldo il terreno e mitigano, con la propria chioma, le temperature nei mesi più caldi. Sono spesso argine al cemento, danno colore al grigiore cittadino e ci concedono aree libere dal traffico e dai suoi rumori. E, infine, verde urbano e alberi creano spazi di socializzazione e gioco in città senza andare troppo lontano, migliorano la qualità della vita e l’aspetto dei nostri quartieri.

Richiederemo  anche all’Amministrazione Comunale:

  • La concessione della cittadinanza onoraria ai bambini figli di stranieri nati a Taranto
  • L’intitolazione della Piazza al nome più votato tra le sette candidature proposte nel nostro sondaggio

(clicca qui: partecipa e scegli una tra le sette candidature proposte)

La collocazione nella piazzetta  di cestini per i rifiuti, che contribuiscano alla sensibilizzazione dei residenti per il raggiungimento ed il mantenimento di maggior decoro dell'area.
 
Lunetta Franco
(presidente Legambiente Taranto)