I Flussi illegali di pneumatici e PFU
Numeri e scenari del traffico illegale di pneumatici e PFU in Italia
Opere prioritarie in Puglia
Dall’ex Ilva alle infrastrutture Legambiente chiede interventi incisivi
XII Edizione Comuni Ricicloni Puglia 2019
Nella XII edizione salgono da 55 a 87 i Premi Comuni Ricicloni e sono 44 le menzioni speciali
  • Contributi dai Circoli
  • Il Circolo Legambiente di Andria “Thomas Sankara” presenta la “Settimana Europea Riduzione dei Rifiuti"

Settimana europea per la Riduzione dei Rifiuti

Anche quest’anno il Circolo Legambiente di Andria “Thomas Sankara” partecipa alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti e lo fa con l’iniziativa “S-barattiamoci!”.

Tre giorni dedicati alla pratica del baratto in cui tutti i cittadini sono invitati a scambiare oggetti di qualsiasi genere che ormai non sono più utilizzati, ma funzionanti, che potrebbero servire ad altre persone, dando così una nuova vita all’oggetto ed evitando che diventi un rifiuto. Infatti si stima che ogni anno in Italia 33 milioni di oggetti riutilizzabili vadano a finire nei cassonetti!

Si comincia venerdì 22 dalle ore 19 presso la sede del Circolo in via Riccardo Ottavio Spagnoletti 14 con l’esposizione degli oggetti che si intende barattare, alle ore 20 finger food happy hour a km zero e chiusura alle ore 21,30.

Sabato 23 appuntamento alle ore 18, ripresa delle esposizioni e dei baratti, ore 20 finger food happy hour a km zero e chiusura della seconda serata alle ore 21,30. 

Terzo ed ultimo appuntamento domenica 24 alle ore 17 dove the e dolci accompagneranno le operazioni di baratto sino alle ore 20. 

Alla fine dei tre giorni sarà tirato un bilancio sugli oggetti barattati, auspicandoci di poter ripetere periodicamente questo tipo di iniziative e che questa pratica virtuosa possa entrare nelle quotidianità di ognuno di noi eliminando inutili sprechi e riducendo la quantità procapite di rifiuti prodotti.

 

Per info: www.legambienteandria.org

               Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.