#ALLARMENATURA, mobilitiamoci per proteggere la biodiversità

on . Postato in Campagne 2015

Attiva fino al 24 luglio su www.naturealert.eu/it la consultazione online aperta a tutti i cittadini europei.

allarme natura

Ci è rimasto davvero poco tempo. Gli animali, le piante e gli habitat più preziosi sono in grave pericolo. Le leggi europee che proteggono la nostra natura rischiano di essere modificate e i nostri scienziati ci hanno già messo in guardia sugli effetti devastanti di questi cambiamenti.

Per questo motivo 100 associazioni ambientaliste europee hanno lanciato insieme in tutta Europa una grande Campagna sul web per salvare la natura europea dai propositi di deregulation della Commissione Europea, che sta effettuando un’approfondita valutazione delle direttive sulla natura “Habitat” e “Uccelli”, per verificare se esse sono coerenti ed efficaci rispetto agli obiettivi di conservazione della biodiversità europea. Un processo, questo che si tiene in un clima ostile alla conservazione della natura e che, secondo le associazioni promotrici della campagna, rischia di cancellare decenni di progresso nella protezione dell'ambiente.

Le direttive “Habitat” e “Uccelli” sono infatti riconosciute come tra le più forti leggi al mondo per la difesa di animali selvatici, piante e habitat dall’estinzione. Grazie a queste normative, l’Europa ha oggi il più grande network al mondo di aree protette: la reteNatura 2000, che copre circa il 20% del territorio europeo e il 4% dei suoi siti marini.

Parte del processo di revisione è la consultazione pubblica in cui la Commissione chiede la nostra opinione. Il nostro parere può fare la differenza, ma il momento di agire è ora. Dobbiamo dire che vogliamo che le leggi vengano rispettate, non indebolite!

Protagonisti dell’iniziativa sono BirdLife Europa (Lipu in Italia), Wwf, EEB (European Environmental Bureau, di cui fanno parte Legambiente, Fai, Pronatura e Mamme antismog) e Friends of the Earth Europa, che in 28 Paesi europei offrono l’opportunità a centinaia di milioni di cittadini europei, in modo semplice e chiaro, di pronunciarsi contro le minacce che vengono portate alla protezione della natura e per ottenere dalla Commissione europea una migliore implementazione e rafforzamento delle leggi europee sulla biodiversità

Le firme di soci, sostenitori e semplici cittadini verranno raccolte in Italia grazie all’impegno di Lipu, Wwf e Legambiente tramite i rispettivi siti delle associazioni, o direttamente tramite il sito: www.naturealert.eu/it.

La campagna, attiva fino al 24 luglio 2015, è l’unica opportunità per il pubblico di esprimere il proprio punto di vista durante questa fase di valutazione tecnica.

Salva la natura. Fallo ORA.

Claudio Bisio dà voce al video della campagna internazionale