Puliamo il mondo 2016

La più grande campagna di volontariato ambientale organizzata da Legambiente in collaborazione con la Rai
Tante le iniziative in Puglia per combattere il degrado e contribuire a spazi urbani più sostenibili, puliti e inclusivi
Domani 22 settembre evento di punta a Trani dove parteciperà il ministro della giustizia Andrea Orlando
Ai nastri di partenza anche “Alta Murgia Pulita” nell’ambito del Festival della Ruralità

Puliamo il mondo 2016

Puliamo tutti insieme il mondo dai rifiuti, dall’indifferenza, e dalle barriere fisiche, culturali e mentali, per un’Italia davvero sostenibile, aperta al dialogo e alla partecipazione attiva ”. È questo il motto della 24esima edizione di Puliamo il Mondo 2016, la grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente e in programma nella Penisola dal 23 al 25 settembre. Anche quest’anno saranno migliaia i volontari, tra cittadini, scuole, amministrazioni, associazioni e comunità straniere, che nella tre giorni di Puliamo il Mondo, armati di guanti e ramazze, ripuliranno dai rifiuti strade, vie, parchi e aree degradate della città, facendo così un gesto concreto a favore dell’ambiente.

Ma le attività di Puliamo il Mondo prenderanno il via già domani, giovedì 22 settembre, con una anteprima a Trani, dove alla giornata di pulizia - organizzata in Piazza Giovanni Paolo II (nei pressi di Via Andria), in un’area periferica della città, dalle 10.30 alle 13.00 - oltre ai cittadini e ai volontari, parteciperanno anche i detenuti degli istituti penitenziari maschili e femminili di Trani, extracomunitari-richiedenti asilo, disabili mentali, operatori dei cantieri sociali, nonché gli studenti ed i giovani delle scuole del territorio unitamente ad una delegazione di dinamiche “mamme svizzere” presenti per l’occasione. Al loro fianco ci sarà il ministro della giustizia Andrea Orlando. La sua presenza è prevista a partire dalle ore 12. 

« Puliamo il Mondo non è solo un momento di aggregazione sociale ma è soprattutto un modo per fare qualcosa di concreto per l’ambiente, per noi, per i nostri territori e per le generazioni future commenta Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – Quest’anno la campagna sarà dedicata all’integrazione e all’abbattimento delle barriere e nella tre giorni di pulizia coinvolgeremo detenuti, migranti, comunità straniere e ragazzi disabili sia perché il volontariato non ha né confini né barriere sia perché un mondo diverso è possibile solo se lo si costruisce tutti insieme ».

La campagna quest’anno è dedicata al tema dell’accoglienza, dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere, con l’obiettivo di “pulire il mondo anche da tutti quei muri” che frenano lo sviluppo dei diritti e la diffusione del benessere per tutti, di ridisegnare insieme nuovi spazi urbani più sostenibili, innovativi e inclusivi e promuovere il dialogo e lo scambio interculturale per creare reti territoriali tra cittadini di ogni età e provenienza. Per questo Puliamo il Mondo coinvolgerà, oltre a tante associazioni presenti sul territorio, anche le comunità dei migranti, i rifugiati politici, le associazioni dedite all’integrazione sociale.

A caratterizzare l’edizione pugliese ci sarà anche “Alta Murgia Pulita”, l’edizione speciale di Puliamo il Mondo 2016, a cura dei circoli di Legambiente che, nell’ambito del Festival della Ruralità, promosso dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia in collaborazione con Legambiente, si occuperanno della pulizia di alcune aree dei Comuni di Andria, Bitonto, Cassano delle Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia e Santeramo in Colle, ricadenti nel Parco.


Scarica il programma