Puglia Eternit Free - Campagna di informazione sul rischio amianto | Numero verde: 800 131 026 | CLICCA QUI PER ADERIRE AL CENSIMENTO GRATUITO
Toggle Bar

Puliamo il Mondo 2013 - Comunicato stampa bilancio

on .

Oltre 3mila volontari nei 31 appuntamenti pugliesi per ripulire i siti dai rifiuti abbandonati: il bilancio dei tre giorni di volontariato ambientale organizzato da Legambiente

 

puliamo il mondo 2013 bilancioQuesto weekend sono stati oltre 3mila i volontari in tutta la Puglia che hanno deciso di muoversi e scendere in campo con Puliamo il Mondo 2013, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente in Italia, e in Puglia, dal 27 al 29 settembre. Obiettivo: diventare i protagonisti della Bellezza del Paese liberando dal degrado e dall’incuria le strade, le piazze e le aree verdi della città e promuovendo una corretta gestione dei rifiuti. Quest’anno la squadra degli oltre 3mila volontari, fra cui studenti, hanno ripulito i diversisiti dai rifiuti abbandonati. Una grande partecipazione è arrivata dal comune di Gravina in Puglia, presso la Grotta Tremaglie, dove sono intervenuti più di 50 volontari che hanno riempito oltre 50 sacchi di rifiuti che ostruivano l’ingresso della grotta stessa. In tutta la Puglia tantissimi cittadini, nei tre giorni di Puliamo il mondo, hanno infatti dimostrato la voglia e l’impegno nel voler valorizzare un territorio che troppo spesso diventa la vittima per eccellenza del degrado ambientale. 

«L’Italia, e in questo caso la Puglia, possono farcela. La grande partecipazione che anche quest’anno ha avuto Puliamo il mondo ne è la prova - dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia - Gli oltre 3mila volontari ci hanno mostrato la parte più bella della Puglia, quella di una regione bella e responsabile che non vuole restare immobile, che vuole valorizzare il territorio e combattere i rifiuti, attraverso una seria raccolta differenziata ed uno stile di vita ecosostenibile. Il protagonismo e la partecipazione civica, i due punti di forza di Puliamo il Mondo, possono dar avvio a quel cambiamento che produce la bellezza dei luoghi e dei gesti».

Durante il weekend ambientalista a Bari, i volontari di Legambiente, con l'ausilio del gruppo speleologico vespertilio di Bari - affiliato al CAI - e dei volontari del gruppo Bike Roots Camp, hanno ripulito l’Ipogeo della Caravella, un ipogeo di 800 mq, con chiesa rupestre risalente all'epoca dei primi insediamenti japigi, invaso da rifiuti di ogni genere e da vegetazione. In parallelo, a Bitonto è stata ripulita un’area del suggestivo parco naturale regionale Lama Balice, un'importante testimonianza storica, geografica e naturale, un fiume verde, che proviene dalla Murgia e continua il suo percorso verso il mare, unendo Bitonto con Bari. Due punti distanti ma interconnessi dalle vecchie vie di comunicazione (canali e lame) per ricostruire un itinerario archeologico, attualmente quasi dimenticato, da valorizzare anche nel nuovo piano paesaggistico regionale attraverso un lavoro comune di sensibilizzazione di tutti gli aspetti (ambientali, naturalistici, antropologici, culturali, etc.).

Puliamo il Mondo ha coinvolto anche tante altre città pugliesi. A Taranto il 29 settembre è stata inaugurata, presso il quartiere Salinella, una piazzetta ubicata in uno spazio abbandonato da anni, riqualificato e recuperato alla vivibilità da Legambiente Taranto. L’idea ha voluto rappresentare il tentativo di dare a chi ci vive uno spazio di socialità positiva in cui maturare senso di appartenenza attraverso la cura diretta dell’area realizzata dagli abitanti del quartiere. L’intervento è consistito nella completa risistemazione dell’isolato come area a verde, attrezzato con panchine e giochi per bambini.

Tra gli altri appuntamenti che hanno animato il weekend ambientalista: a Santeramo in Colle grande partecipazione da parte dei volontari che hanno aderito alla passeggiata ecologica in bicicletta e alle escursioni a piedi in alcune aree sia fuori che all’interno del Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Ad Adelfia i volontari hanno dedicato la giornata di Puliamo il Mondo al sito archeologico "Tesoro", dove hanno rimosso numerosi rifiuti da un’area che custodisce una villa romana con terme, unico esemplare nella provincia. A Cassano delle Murge i cittadini, insieme ai soci di Legambiente, hanno ripulito dai rifiuti Contrada Fra’ Diavolo. A Corato grande partecipazione per la giornata di Puliamo il Mondo presso l’area di via San Magno dove hanno partecipato oltre centocinquanta volontari che, su più di quattro chilometri di strada, hanno raccolto circa dodici quintali di spazzatura. A Trani i volontari di Legambiente, insieme ai ragazzi del servizio di volontariato europeo provenienti da Francia e Spagna, le detenute dell’Istituto penitenziario di Trani e gli utenti del Centro servizi igiene mentale Asl Bat Trani-Bisceglie, hanno bonificato dai rifiuti l'area circostante 'La Vasca' in località Boccadoro.

Puliamo il Mondo è la versione italiana di Clean Up the World, la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale nata a Sidney, in Australia, nel 1989 e portata poi in Italia nel 1993 da Legambiente. Da allora l’iniziativa si è diffusa su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro dei volontari del Cigno Verde.

 

L’ufficio stampa: 347.6645685