Puglia Eternit Free - Campagna di informazione sul rischio amianto | Numero verde: 800 131 026 | CLICCA QUI PER ADERIRE AL CENSIMENTO GRATUITO
Toggle Bar

Processo Fotovoltaico Brindisi

on .

Processo Fotovoltaico Brindisi. Legambiente deposita la richiesta di costituzione di parte civile


fotovoltaicoOggi presso il Tribunale di Brindisi, alla presenza del giudice monocratico Dott. Giuseppe Biondi, Legambiente Puglia ha depositato la richiesta di costituzione di parte civile relativa al processo penale avente ad oggetto una delle piaghe che interessano da alcuni anni l'intera provincia di Brindisi: il ricorso al fotovoltaico realizzato su grandi estensioni. Tale fonte di energia alternativa anziché rappresentare una risorsa alternativa si sta rendendo oggetto della violazione della normativa regionale sul paesaggio, tradendo la vocazione agricola del territorio.

In particolare, in agro di Brindisi - località Buffi Acquaro e località Angelini nonché in agro di San Pietro Vernotico - località Le Forche, a partire dal 2009, sono stati realizzati numerosi impianti fotovoltaici attigui di piccole dimensioni, formalmente intestati a società diverse ma facenti capo alla medesima proprietà e allo stesso centro di interessi, allo scopo di eludere la procedura prevista per il rilascio dell'autorizzazione unica regionale e, dunque, in violazione della normativa urbanistica vigente e del piano regionale sul paesaggio. 

La Legambiente in questo processo, in cui sono imputate ben tredici persone, tramite l'Avv. Stefano Latini del foro di Brindisi, chiederà il risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali conseguenti a tale scellerata operazione di assalto al territorio, compiuta in dispregio del valore sotteso all'impiego del fotovoltaico.

I pannelli fotovoltaici installati da queste aziende, infatti, sono stati posti su terreni agricoli  non come ricorso del privato ad uno strumento di produzione di energia elettrica alternativa e non inquinante, ma come business in favore di società multinazionali lussemburghesi.

L'associazione, pure a conoscenza di altri procedimenti penali in corso nei confronti di altri imputati con il medesimo oggetto, ha deciso di  costituirsi parte civile data l'ampiezza del territorio coinvolto nella provincia di Brindisi. L’udienza è prevista per il prossimo 11 novembre c.a.